Home > Tipologie > Prestiti personali Noipa

Prestiti personali Noipa

I prestiti personali Noipa sono una soluzione di finanziamento rivolta a tutti i componenti dell’amministrazione pubblica, che possono in questo modo ottenere la liquidità necessaria per realizzare i propri progetti a costi e tassi agevolati rispetto a quelli medi di mercato. Per potere accedere a tale finanziamento bisogna essere parte del sistema Noipa e relativo sito web, pensato per tutto ciò che riguarda il trattamento economico del personale centrale e periferico della Pubblica Amministrazione: tra le soluzioni di prestito personale Noipa concentreremo la nostra attenzione in particolare sulla formula del Piccolo Prestito, ma dedicheremo un excursus anche al prestito con delega di pagamento per gli insegnanti.

prestito noipa

Caratteristiche del finanziamento

Il funzionamento dei prestiti personali Noipa non differisce da quello di un normale finanziamento presso una banca, e consente di richiedere importi pari ad una o più mensilità della propria retribuzione Inps: si tratta in buona sostanza di prestiti ex Inpdap, l’ente pensionistico che è stato assorbito insieme ad altri dall’Inps a partire dal 2011, il quale continua ad erogare prestiti a tassi competitivi da restituire mediante trattenute dirette sullo stipendio. La somma richiedibile con il piccolo prestito Inpdap è variabile dal minimo di una al massimo di quattro mensilità medie nette, ma può arrivare fino ad otto qualora lo stesso cliente non abbia già in essere un altro finanziamento con cessione del quinto. Essendo il finanziamento erogato con un piano di ammortamento di questo tipo, è indispensabile che il lavoratore dipendente della pubblica amministrazione sia intestatario di un conto corrente bancario, in modo che l’Inps possa sia accreditare la somma di denaro attraverso il sistema Noipa, che compiere la trattenuta diretta della rata mensile, che non può superare il 20 per cento del reddito complessivo.

Questo prestito personale Noipa è riservato in via esclusiva ai dipendenti statali, sia lavoratori che pensionati, a patto che siano regolarmente iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie, detta anche Gestione Credito, e di conseguenza aver versato la somma contributiva al fondo pari allo 0,35 per cento.

Come richiedere il prestito

Per richiedere il prestito personale Noipa non c’è bisogno di recarsi presso alcuna filiale fisica, ma sfruttare il sito internet attraverso cui inoltrare la domanda all’Inps in qualsiasi momento, essendo il servizio attivo 24 ore su 24 e sette giorni su sette. Per inviare la domanda è sufficiente compilare lo specifico modulo ed allegare tutta la documentazione richiesta: una volta che la domanda di credito viene valutata ed accettata, si dovranno attendere dai 45 ai 60 giorni per l’erogazione del piccolo prestito.

In questa pagina del sito ufficiale NoiPa potete trovare tutte le informazioni utili per effettuare online la richiesta di questo piccolo prestito ex gestione Inpdap all’Inps, a cui verrà applicata automaticamente la ritenuta mensile sullo stipendio o l’assegno previdenziale, in base al piano di ammortamento concordato.

Cosa posso fare on line?

Il sito web Noipa è essenziale per richiedere ed ottenere il piccolo prestito, in quanto, come abbiamo anticipato, sostituisce la modalità tradizionale di presentazione e valutazione della domanda, consentendo al singolo lavoratore o pensionato registrato al sito di compiere autonomamente tutta una serie di operazioni, senza la necessità di recarsi presso la propria sede amministrativa o gli uffici Inps. In dettaglio è possibile:

  • effettuare delle simulazioni preventive per importo rata, durata e importo del prestito
  • presentare la domanda di piccolo prestito attraverso la compilazione di un apposito modulo in cui sono già contenute e vidimate le informazioni disponibili sui sistemi informativi dei servizi stipendiali
  • monitorare lo stato di avanzamento della pratica e visualizzare l’esito della richiesta

In seguito all’approvazione da parte dell’Inps, le procedure di accredito del capitale richiesto sul conto corrente vengono avviate in automatico da Noipa. Il servizio è disponibile in qualsiasi momento h24 7 giorni su 7 per tutti gli iscritti appartenenti alla pubblica amministrazione , basta recarsi nella sezione “Self Service” della propria area riservata. Per utilizzare tale servizio è necessario:

  • disporre delle credenziali di accesso al portale Noipa mediante codice fiscale e password, oppure della Carta Nazionale dei Servizi
  • se si accede con codice fiscale e password, bisogna immettere il codice Pin, riservato e identificativo del singolo utente, allo scopo di convalidare le operazioni effettuate in tutta sicurezza. Per conoscere tutte le informazioni relative al suddetto codice vai alla pagina “Pin“.
  • essere titolari di un conto corrente bancario o postale sul quale viene versato lo stipendio.

Ulteriori informazioni con tanto di guida e video tutorial sull’utilizzo del self service sono disponibili all’interno dell’area riservata e nella sezione dedicata ai video, all’interno dell’home page dell’area pubblica del sito.

Prestito con delegazione di pagamento Noipa per gli insegnanti

Oltre al piccolo prestito ci sono i prestiti con delegazione di pagamento Noipa, una particolare tipologia di finanziamento erogata da istituti di credito e società finanziarie che hanno sottoscritto una convenzione con la Pubblica Amministrazione per agevolare nello specifico chi lavora in ambito scolastico. La particolarità di questo prestito sono i tassi di interesse molto convenienti, stabiliti direttamente dal MEF, con i beneficiari che delegano la propria amministrazione al prelievo delle rate direttamente dal proprio stipendio mediante cessione del doppio quinto. Possono pertanto accedere a questa forma di prestito facilitata tutti i dipendenti dell’istituzione scolastica il cui stipendio viene gestito direttamente dal sistema Noipa: le caratteristiche del finanziamento prevedono

una durata del contratto che non può superare i 10 anni. Il prestito con delegazione di pagamento Noipa può coesistere anche con altri finanziamenti attivi, anche con altre cessioni del quinto e deleghe di pagamento, purché l’insieme complessivo delle rate non superino il 50 per cento dello stipendio al netto delle trattenute fiscali e previdenziali. Per richiedere il prestito basta rivolgersi agli istituti finanziari convenzionati sul web, a cui è possibile richiedere anche un preventivo gratuito on line in pochi minuti. La procedura per inoltrare la domanda di finanziamento è alquanto semplice, e snella: basterà fornire il proprio documento d’identità, codice fiscale e la busta paga per avviare l’iter e completare il tutto.

I tassi di interesse applicati

Per conoscere nel dettaglio tassi di interesse e l’insieme del costo complessivo del prestito con delegazione di pagamento Noipa, specificato nel Taeg, il dipendente pubblico deve accedere presso l’area personale presente sulla piattaforma Noipa grazie al quale poter effettuare anche la simulazione del prestito, in modo da conoscere l’importo di ogni singola rata e il tasso di interesse.

Il tasso di interesse varia infatti a seconda degli importi e della durata del piano di ammortamento: il Tan è sempre fisso al 4,80 per cento, mentre il Taeg oscilla da un minimo del 5,83 per cento, per gli importi superiori ai 25mila euro da restituire in 120 rate, ad un massimo del 7,28 per cento.